CHIUDI MENU

Cosa è disponibile online?

La Turin Papyrus Online Platform è progettata per essere dinamica! I nostri dati e informazioni vengono periodicamente aggiornati: ciò significa che il database cambia e cresce nel tempo, man mano che nuove informazioni e record diventano disponibili.

Utenti non registrati

Per gli utenti non registrati sono visibili sul sito un totale di 57 papiri dall’ Antico Regno al Periodo Tolemaico. I testi sono di diversa natura e includono testi amministrativi, letterari, funerari, lettere e anche Libri dei Morti, ecc. Per questi papiri sono disponibili fotografie ad alta risoluzione, descrizioni in inglese (versione italiana in corso di preparazione) e talvolta traslitterazioni e trascrizioni geroglifiche.

  • 37 manoscritti ieratici
  • 10 papiri in geroglifico corsivo
  • 10 documenti demotici
  • 36 dei papiri suddetti sono ora in esposizione nelle gallerie del Museo Egizio (sala 02, 05, 06, 07, 08, 12)

Più informazioni circa questi documenti e aggiornamenti su altri papiri saranno disponibili presto!

Utenti registrati

Come utente registrato puoi accedere al database online (TPOP) dove troverai una collezione sempre in espansione di papiri del Museo. Oltre ad avere accesso a foto di papiri in mostra nelle gallerie, avrai anche l’opportunità unica di vedere foto di papiri pubblicati e non che sono conservati nei magazzini del Museo Egizio.

Le trascrizioni geroglifiche, traslitterazioni e traduzioni dei testi sono regolarmente aggiornate dagli egittologi. Potrai avere accesso alle ricerche più recenti e alle scoperte riguardanti questi testi. Ad ora più di 230 voci sono accessibili per gli utenti registrati su TPOP, per la maggior parte si tratta di testi di periodo ramesside in ieratico provenienti da Deir el-Medina.

  • 218 manoscritti ieratici
  • 10 papiri in corsivo geroglifico
  • 10 documenti demotici-greci

In futuro questo numero sarà ampliato aggiungendo più papiri ieratici di altri periodi, così come documenti in ieratico anormale, demotico, copto e arabo della collezione torinese.

Museo Egizio